• Cerca

Vino nella fontana, Tanti Sindaci e l’Inno di Mameli. La piazza che balla coi Folkabbestia, degustazioni tipiche e tantissimi turisti

Una piazza che balla, al ritmo incalzante dei Folkabbestia. In migliaia, ieri sera lunedì 21 agosto, hanno accolto con un brindisi festoso l’inaugurazione della 45ma edizione della Sagra del Vino di Carosino, ma con un emozione in più. Sul palco i sindaci con le fasce tricolori e tutti i rappresentanti politici e gli ospiti Vip con la coccarda tricolore. Il profumo di vino rosso che ha invaso la piazza, mentre i 20 quintali di nettare di Bacco zampillavano dalla fontana monumentale, i calici di vetro fuori dalle sacche per brindare e l’emozione, indescrivibile, di questa piazza pienissima che cantava ad una voce sola l’inno nazionale per celebrare l’Unità d’Italia.

Il gotha del vino, con l’intera filiera rappresentata, ha celebrato quel patto per l’innalzamento della qualità simboleggiato dalla stretta di mano fra Biagio Chiloiro, sindaco di Carosino, e Leonardo Palumbo, presidente Assoenologi di Puglia, Basilicata e Calabria. Nel convegno inaugurale, voluto dal GAL Colline Joniche, la direttrice del Gal Marisa Miccoli ha illustrato i finanziamenti disponibili per la promozione territoriale mentre il presidente di Confcommercio Taranto Leonardo Giangrande ha aperto un nuovo dialogo con i produttori di vino per concretizzare una maggiore e diretta commercializzazione, mentre tantissimi turisti hanno affollato Carosino, con grande soddisfazione degli assessori provinciali al Turismo, Giovanni Longo, ed allo Spettacolo Umberto Lanzo, che in questa manifestazione completamente rinnovata hanno creduto moltissimo.

Scritto da Claudio

Recapiti

Tel. +39.0995919162
Fax +39.099.5921028
info@lasagradelvino.it
comune.carosino@legalmail.it

Come raggiungerci

Coordinate GPS:
lat.: 40.466889
lon.: 17.398444

Calcola il percorso